Una “cyberchallenge” pensata per studenti e un primo passo per una carriera nell’ambito della sicurezza informatica. Per iscriversi c’è tempo fino al 20 gennaio

Imparare a proteggere e difendere il cyberspazio rispetto alla minaccia sempre più diffusa proveniente da malintenzionati e criminali che sfruttano le falle digitali per arricchirsi indebitamente. Questo l’obiettivo di CyberChallenge.it, primo programma italiano di addestramento rivolto a giovani talenti per creare una vera e propria Nazionale italiana di cyber-defender.

Quello della cyber-sicurezza è tra i temi più sentiti a livello nazionale e internazionale. Specialmente dopo il dilagare, successivamente rientrato, del ransomware Wannacry prima e di Petya dopo. Si tratta quindi di un’area soggetta a forte crescita: per questo servono nuove professionalità che possano dare un contributo concreto alla difesa e protezione di tutti gli ambiti della vita civile che potrebbero subire violazioni informatiche.

Le iscrizioni sono aperte sino al 20 gennaio. Centosessanta giovani tra i 16 e i 22 anni, provenienti dalle scuole superiori e dalle università verranno selezionati per partecipare a un programma gratuito in otto sedi universitarie - con corsi ed esercitazioni in vista della gara finale - che si terrà da marzo a maggio 2018.

Molte le sedi universitarie coinvolte: a Milano, oltre alla Statale, partecipa anche il Politecnico. A queste si aggiungono l’università di Genova, Roma (La Sapienza), Napoli (Parthenope), Padova, Venezia (Ca’ Foscari), e al Politecnico di Torino.

Per maggiori informazioni su come partecipare: https://cyberchallenge.it/#about

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.