Promosso da Fondazione Bracco assieme ad altri enti, l’iniziativa è alla sua seconda edizione

 

Trovare una soluzione allo spreco rimettendo in circolo materie in maniera responsabile è l’obiettivo da porsi in un mondo con risorse esauribili. A concentrarsi su questa missione – il “riciclo”, principio alla base dell’economia circolare - possono essere soprattutto gli imprenditori e le startup, facendo leva sulla tecnologia e sull’innovazione.

Il passaggio ad una crescita sostenibile deve passare attraverso iniziative imprenditoriali che abbiano un impatto significativo su importanti fasi del ciclo economico-produttivo tradizionale, che prevede estrazione, produzione, consumo, smaltimento.

In questo contesto si pone la seconda edizione del bando “Start To Be Circular”, promosso dalla Fondazione Bracco assieme ad altri enti (Fondazione Giuseppina Mai e Banca Prossima, con il supporto del Comune di Milano, l’incubatore Speed MI Up, Federchimica e Fondazione Italiana Accenture) e dedicato alle startup impegnate nell’economia circolare.

Il bando – dal valore complessivo di 130mila euro - si inserisce inoltre nell’ambito del “progettoDiventerò”, un’iniziativa pluriennale per accompagnare i giovani nel loro iter formativo e professionale. Per le startup vincitrici è previsto anche un percorso presso l'incubatore "Speed MI Up" dell’Università Bocconi e della Camera di Commercio di Milano.

Possono partecipare al bando, aperto fino al 3 novembre 2017, aspiranti imprenditori e startup già costituite aventi oggetto sociale in linea con i valori e gli obiettivi che il Bando persegue e/o che presentino un progetto avente rilievo di natura sociale.

Per maggiori informazioni e per candidarsi: http://fondazionebracco.speedmiup.it

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.