Alle finali dell’EUCYS, lo European Union Contest for Young Scientist, sono arrivati due progetti italiani: un sistema per coltivare le piante in aria sviluppato da tre studenti di Mantova e un dispositivo che riconosce l’identità di una persona dal battito del cuore realizzato da tre studenti di Torino.

Il concorso, nato nel 1989, è promosso dalle istituzioni dell’Unione Europea ed è dedicato a giovani scienziati e studenti dai 14 ai 21 anni. All’edizione di quest’anno, che si terrà dal 22 al 27 settembre a Tallinn (in Estonia, la nazione digitale per eccellenza dove il sistema di pubblica amministrazione è completamente digitalizzato), si attendono 146 ragazzi, provenienti da 37 nazioni, sia europee sia extra europee, per un totale di 89 progetti.

Oltre a ricevere premi in denaro, i vincitori avranno l’opportunità di farsi conoscere e portare avanti la propria scoperta o le proprie ricerche. I due progetti italiani sono stati preselezionati dalla Giuria della Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche e sono:

-    “AE Space Herbs: il futuro in Aeroponica”: realizzato da tre studenti diciottenni dell’ITI E. Fermi di Mantova, si basa sull’aeroponica, un metodo di coltivazione che fornisce alle radici delle piante un nebulizzato di acqua e sostanze nutritive con una netto risparmio di acqua rispetto alle coltivazioni tradizionali. Un sistema che non ha bisogno di terreno, limitando anche l’uso di fertilizzanti e pesticidi. Il prototipo si sviluppa attraverso una torre iperbolica che permette una coltivazione aeroponica sfruttando le energie rinnovabili;

-    “Cardio ID: dimmi come batte il tuo cuore e ti dirò chi sei!” di tre studenti classe 1998 dell’Istituto E. Agnelli di Torino. Il dispositivo – che punta ad inserirsi nel settore dell’e-health, cioè delle tecnologie applicate alla salute che sfruttano i dati per monitorare le condizioni di salute delle persone - permette di riconoscere l’identità di una persona attraverso l’analisi dell’impulso elettrico generato dal cuore durante la contrazione.  

Vuoi vedere altre news?

Per partecipare attivamente è necessario farsi riconoscere, accedi o registrati anche con i tuoi account social.